News

News


Novità importante! Domiciliazione fiscale obbligatoria in Svizzera per aziende con sede all'estero con un fatturato mondiale annuo di CHF 100.000.-

14/07/2017
Dal 1 gennaio 2018 cambiano le disposizioni legislative in tema di assoggettamento all'iva svizzera per le imprese straniere.

Le imprese con sede all'estero, che realizzano un fatturato mondiale (quindi non solo in Svizzera) annuo di almeno CHF 100'000, dal 1°gennaio 2018 saranno assoggettate all'IVA partire dal primo franco  di fatturato realizzato in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein. Ciò interessa soprattutto le imprese dei settori dell'edilizia e dell'ingegneria civile nonché dei rami accessori dell'edilizia.

Fintanto che svolge attività in territorio svizzero ed è assoggettata all'imposta, un'impresa estera è tenuta a farsi rappresentare da un rappresentante domiciliato in Svizzera, presso il quale è garantito il domicilio fiscale per tutto ciò che concerne l'imposta sul valore aggiunto. Viene riconosciuto come rappresentante fiscale una persona fisica o giuridica con domicilio o sede in Svizzera.

La Camera di Commercio Italiana in Svizzera offre il servizio di rappresentanza fiscale a tutte le imprese italiane (e non svizzere) interessate, provvedendo all'apertura della posizione iva svizzera ed alla gestione amministrativa/contabile.

- Per informazioni in italiano e tedesco: Alessandro Babini (Zurigo) - Tel. 0041 (0) 44 289 23 24 - ababini@ccis.ch
- Per informazioni in italiano e francese: Fabio Franceschini (Lugano)- Tel 0041 (0) 91 924 02 32 - ffranceschini@ccis.ch




          Invia tramite Email