News

News


Le speranze in merito a domanda e situazione commerciale sono buone

30/05/2017
Fiducia crescente nel commercio all'ingrosso I risultati dell'attuale indagine congiunturale KOF, elaborata dal Commercio Svizzero, mostrano un miglioramento della situazione commerciale per quanto riguarda il commercio svizzero all'ingrosso. Circa un terzo delle aziende intervistate riferiscono un aumento delle vendite. La redditività è migliorata. È la prima volta, infatti, da oltre due anni che il saldo si trova al di sopra della linea zero. Inoltre, i grossisti hanno ridotto più parsimoniosamente il proprio organico, rispetto al trimestre precedente. Ciò nonostante, la riduzione del personale dovrebbe continuare lasciando invariato e, negativo, il numero futuro di dipendenti.

Dall'ultima indagine congiunturale, che viene incaricata dal Commercio Svizzero una volta ogni trimestre e condotta dal KOF, il Centro di Ricerche Congiunturali dell'ETH Zürich, le aspettative circa la situazione commerciale futura sono state ulteriormente chiarite. Nel trimestre precedente, l'andamento era stato ancora negativo. Per la prima volta, da due anni, il saldo è aumentato al di sopra della linea zero. Anche le quantità di merci vendute sono aumentate notevolmente dopo anni di declino. Circa un terzo delle aziende intervistate registrano un aumento delle vendite. Circa il 28% delle aziende si sono dovute, invece, organizzare con la diminuzione delle vendite. Comunque, la redditività è, generalmente, migliorata. Per il futuro, si prevede un ulteriore miglioramento in positivo. Questo miglioramento si riflette anche sull'aumento dei tempi di consegna e delle scorte. Inoltre, le società commerciali mettono in conto anche un significativo aumento dei prezzi di acquisto e un leggero aumento di quelli di vendita. La riduzione della forza lavoro resta, tuttavia, invariata.

IT, beni durevoli e beni di consumo: la domanda cresce
Nel settore alimentare, dei macchinari e delle apparecchiature così come anche nel commercio all'ingrosso di materie prime agricole, la situazione commerciale è stimata molto in positivo, anche rispetto al primo trimestre. Tuttavia, le aziende che sono state intervistate e che fanno parte di questi settori si aspettano una stagnazione della domanda, nei prossimi tre mesi. Nel settore IT, la situazione è diversa: le aziende che appartengono a questo settore, infatti, registrano un aumento significativo della domanda e vedono la loro situazione commerciale futura come qualcosa di estremamente promettente. Sorte analoga tocca anche ai grossisti che fanno parte dei beni durevoli e di consumo. Anche qui, si prevede un aumento notevole della quantità di merce venduta e anche della domanda, in un prossimo futuro. Commercio svizzero è un'associazione di commercianti che racchiude ben 33 organizzazioni interprofessionali per un totale di 3.700 imprese. Handel Schweiz sostiene una politica liberale e si batte per una Svizzera forte. Inoltre, con i suoi 680.000 soci è il primo datore di lavoro privato in tutta la Svizzera. Da non sottovalutare anche il fatto che offre oltre 38.000 apprendistati e, quindi, più specializzati rispetto a qualsiasi altro settore.

Commercio Svizzero ha condotto l'indagine sul commercio all'ingrosso in collaborazione con il Centro di Ricerche Congiunturali KOF. La suddetta indagine racchiude le risposte di dirigenti appartenenti a 500 aziende che ne hanno preso parte. Ogni trimestre, il rispettivo datore di lavoro consegna ai partecipanti un questionario standard, volto a conoscere le tendenze più specifiche della loro vita lavorativa.




          Invia tramite Email